Privacy Policy

Questa Privacy e Cookie Policy spiega come vengono utilizzati i dati raccolti attraverso il sito web, compresi i dati raccolti in forma anonima. Eventuali aggiornamenti verranno pubblicati sempre su questa pagina.

Il titolare del trattamento dei dati raccolti dal sito web Milano Invisibile è Giovanni Simioni; per contattarci, utilizzare la seguente e-mail: milano.invisibile@gmail.com.

Il blog è ospitato sui server di VHosting, di cui puoi trovare l’informativa sulla privacy qui.

Quali dati personali raccogliamo e perché

I dati raccolti su questo sito web, in modo autonomo o tramite terze parti, consistono in: username, nome e cognome, e-mail, sito web, cookie e dati di utilizzo.
Vengono acquisiti principalmente per effettuare analisi statistiche, per inviare informazioni e aggiornamenti attraverso newsletter, per attività di profilazione basate sul consenso espresso con l’accettazione dell’utilizzo dei cookie.

Cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, dove vengono memorizzati per essere ritrasmessi agli stessi siti in occasione di visite successive. I cookie sono utilizzati per diverse finalità, hanno caratteristiche diverse, e possono essere utilizzati sia dal titolare del sito che si sta visitando, sia da terze parti.

Il cookie di Google Analytics raccoglie informazioni sull’utilizzo del sito e genera le relative statistiche senza fornire informazioni personali. Google ti mette a disposizione le informazioni sui tipi di cookies utilizzati. Le informazioni raccolte dai cookies di Google vengono poi trasmesse e depositate presso i suoi server negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare ed esaminare il tuo utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà il tuo indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google.
La privacy policy del plugin che supporta Google Analytics la puoi leggere qui(en).

Se lasci un commento sul sito, puoi scegliere di salvare il tuo nome, indirizzo email e sito web nei cookie. Sono usati per la tua comodità in modo che tu non debba inserire nuovamente i tuoi dati quando lasci un altro commento. Questi cookie dureranno per un anno.

Se hai un account e accedi a questo sito, verrà impostato un cookie temporaneo per determinare se il tuo browser accetta i cookie. Questo cookie non contiene dati personali e viene eliminato quando chiudi il browser.

Quando effettui l’accesso, verranno impostati diversi cookie per salvare le tue informazioni di accesso e le tue opzioni di visualizzazione dello schermo. I cookie di accesso durano due giorni mentre i cookie per le opzioni dello schermo durano un anno. Se selezioni “Ricordami”, il tuo accesso persisterà per due settimane. Se esci dal tuo account, i cookie di accesso verranno rimossi.

Puoi rifiutarti di usare i cookie selezionando l’impostazione appropriata sul tuo browser, ma ciò potrebbe impedirti di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, acconsenti al trattamento dei tuoi dati da parte di Google per le modalità e i fini sopra indicati.

Commenti e iscrizione al blog

Il blog è gestito tramite la piattaforma di WordPress.org.
Sul blog utilizziamo Jetpack, un plugin di WordPress che gestisce i commenti e l’iscrizione ai commenti di un post; inoltre ti riconosce se sei un utente registrato di WordPress e stai navigando dopo aver fatto il login. Per ulteriori informazioni su come questo plugin e WordPress trattano i tuoi dati personali, puoi consultare la privacy policy di WordPress(en) e di Automattic(en).

Quando un visitatore lascia commenti sul sito, raccogliamo i dati mostrati nel modulo dei commenti oltre all’indirizzo IP del visitatore e la stringa dello user agent del browser per facilitare il rilevamento dello spam da parte di Akismet.
Akismet anti-spam, infatti, normalmente raccoglie informazioni che includono l’indirizzo IP di chi commenta, lo user agent, il referrer, e l’URL del sito (insieme ad altre informazioni fornite direttamente dall’utente che commenta, come nome, username, indirizzo email, e il testo stesso del commento).

Una stringa anonimizzata creata a partire dal tuo indirizzo e-mail (altrimenti detta hash) può essere fornita al servizio Gravatar per vedere se lo stai usando. La privacy policy del servizio Gravatar è inclusa in quella di Automattic. Dopo l’approvazione del tuo commento, la tua immagine del profilo è visibile al pubblico nel contesto del tuo commento.

 

Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati

Se lasci un commento, il commento e i relativi metadati vengono conservati a tempo indeterminato. È così che possiamo riconoscere e approvare automaticamente eventuali commenti successivi invece di tenerli in una coda di moderazione.

Per gli utenti che si registrano sul sito web (se presenti), si memorizzano anche le informazioni personali che forniscono nel loro profilo utente. Tutti gli utenti possono vedere, modificare o cancellare le loro informazioni personali in qualsiasi momento (eccetto il loro nome utente che non possono cambiare). Gli amministratori del sito web possono anche vedere e modificare queste informazioni.

 

Quali diritti hai sui tuoi dati

Se sei iscritto a questo sito, o hai lasciato commenti, puoi richiedere di ricevere un file esportato dal sito con i dati personali che abbiamo su di te, compresi i dati che mi hai fornito; potrai visualizzarli, verificarli e rettificarli.
Puoi anche richiedere che cancelli tutti i dati personali che ti riguardano, come detto in precedenza, scrivendomi a milano.invisibile@gmail.com. Questo non include i dati che siamo obbligati a conservare per scopi amministrativi, legali o di sicurezza.
Altre operazioni che puoi richiederci sono revocare il tuo consenso od opporti al trattamento dei dati, ottenere delle limitazioni sull’utilizzo, proporre un reclamo.

 

Contenuto incorporato da altri siti web

Gli articoli su questo sito possono includere contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.). I contenuti incorporati da altri siti web si comportano esattamente allo stesso modo come se il visitatore avesse visitato l’altro sito web.

Questi siti web possono raccogliere dati su di te, usare cookie, integrare ulteriori tracciamenti di terze parti e monitorare l’interazione con quel contenuto incorporato, incluso il tracciamento della tua interazione con il contenuto incorporato se hai un account e hai effettuato l’accesso a quel sito web.

Social networks

Nel menù del sito web e in fondo ad ogni articolo puoi trovare i collegamenti di condivisione a social networks quali Facebook, Instagram, YouTube, ecc., e a volte negli articoli puoi trovare contenuti incorporati dagli stessi. Inoltre noi stessi condividiamo i link degli articoli che riportano al blog su diversi social.
Queste piattaforme salvano i dati su server che possono risiedere fuori dall’Unione Europea e utilizzano i loro cookies per riconoscerti se stai navigando dopo esserti collegato ai tuoi account. Per maggiori informazioni su come questi social networks trattano i tuoi dati personali puoi leggere le relative privacy policy: Facebook e Instagram, GoogleWhatsApp, Telegram(en).

Documentari

La questione abitativa
La vita dei detenuti
Senza dimora - Le cause

Ep. 4 - Una società senza carceri è possibile? - Uccidere la Bestia: Il Carcere e le sue Alternative

In questo episodio di “Uccidere la Bestia: Il Carcere e le sue Alternative” consideriamo le origini e le prospettive dell’abolizionismo carcerario in Italia, proponendo uno scenario in cui la nostra società affronti le cause profonde della criminalità. Attraverso il contributo di Valentina Calderone, autrice e Garante dei Diritti delle Persone Private della Libertà Personale di Roma Capitale, discutiamo della necessità di ridurre drasticamente il ricorso al carcere, favorendo invece misure alternative, investendo risorse nella prevenzione, istruzione e servizi per la salute mentale, tra le possibili soluzioni. Sfidiamo, dunque, i luoghi comuni sul ruolo del carcere in Italia, delineando una visione utopica che possa aprire la strada a un cambiamento radicale nel sistema di giustizia penale e non solo. L’inserto audio di questa puntata è tratto da: “Abolitionism and Human Rights Agendas in the United States”, canale Youtube Institute of Politics Harvard Kennedy School (16 Mar 2021).
  1. Ep. 4 - Una società senza carceri è possibile?
  2. Ep. 3 - Che cos’è la giustizia riparativa?
  3. Ep. 2 - Esistono delle alternative al carcere?
  4. Ep. 1 - Il carcere è un sistema fallimentare?